rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Contrada Fondacazzo, un grosso masso finisce sulla strada: paura per gli automobilisti

Si è staccato dalla parete che sovrasta il boschetto, probabilmente a causa delle piogge e delle raffiche di vento di queste ore. Il Codacons: "La città crolla e c'è chi non valuta mai quello che noi anticipiamo"

Avrebbe potuto provocare gravi danni se fosse piombato su un’auto in movimento. Per fortuna, al momento del crollo, non stava transitando nessun veicolo.

È successo in contrada Fondacazzo, ad Agrigento, sulla strada che collega Villaseta con il centro cittadino, sempre più trafficata in questi ultimi anni perché considerata una via alternativa al viadotto Morandi che è ancora parzialmente percorribile.

Il grosso masso si è staccato dalla parete che sovrasta il boschetto, probabilmente a causa delle forti piogge e delle raffiche di vento che is sono abbattute in città nelle ultime ore.

Il masso ha invaso la carreggiata creando panico e disagi per gli automobilisti in transito che, increduli, si fermavano ad osservare quanto accaduto e immaginando le gravi conseguenze se avesse colpito un’auto in corsa.

Ma per fortuna nessuno si è fatto male.

Disposta, con ordinanza del dirigente del settore Infrastrutture stradali, la chiusura al transito veicolare della strada. Sul posto sono intervenuti prontamente i tecnici e i cantonieri del settore infrastrutture stradali e i vigili del fuoco per verificare lo stato del costone. 

Dopo la verifica, sono stati riscontrati altri massi in condizioni di equilibrio instabile nello stesso costone, di proprietà privata, che hanno richiesto l'immediata chiusura della strada.  

Sul fatto è intervenuto Giuseppe Di Rosa, vice presidente del Codacons: “La città crolla e c’è chi non valuta mai ciò che noi scriviamo e anticipiamo”.

Il crollo sulla strada provinciale in contrada Fondacazzo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrada Fondacazzo, un grosso masso finisce sulla strada: paura per gli automobilisti

AgrigentoNotizie è in caricamento