Giornalista morta di malaria non diagnosticata, l'esperto: "Malattia curabile"

A parlare è il dottor Antonio Cascio, direttore dell'unità operativa di malattie infettive del policlinico "Giaccone"

"Se si interviene tempestivamente, ci sono margini di salvezza dalla malaria terzana maligna". A parlare, sulle pagine del quotidiano La Sicilia in edicola oggi è il dottor Antonio Cascio, direttore dell'unità operativa di malattie infettive del policlinico "Giaccone".

"Basta alle tragedie come quella di Loredana", via ad una petizione per chiedere un reparto di malattie infettive

Alla domanda del cronista il medico risponde infatti che "sì, più presto si interviene più facile è che si posa guarire. Rompe i globuli rossi, li rende appiccicosi tra loro e con le pareti dei vasi sanguigni, quindi il sangue non riesce a passare, non arriva l'ossigeno nei tessuti e si va incontro alla necrosi". Il primario, inoltre, aggiunge che se la malattia "fosse stata presa giorni prima le probabilità sarebbero state molto più alte" di poter salvare Loredana Guida, 44 anni, deceduta lo scorso 28 gennaio dopo appena dieci giorni dai primi sintomi avvertiti che la spinsero ad andare al Pronto Soccorso di Agrigento evidenziando agli addetti al triage che era stata per un periodo di vacanza in Nigeria.

Morta di malaria a 44 anni: sette avvisi di garanzia a medici e infermieri

Loredana, dicono i familiari e raccontano anche le conversazioni su internet intrattenute nei giorni precedenti al decesso, temeva di aver contratto la malaria nonostante si fosse sottoposta alla vaccinazione prima di partire. Questa, infatti, copre solo una parte dei numerosi ceppi di malaria in circolazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

  • Anziano si fa masturbare in strada: nuovo caso di atti osceni in luogo pubblico

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento