menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vincenzo Priolo

Vincenzo Priolo

Vincenzo Priolo, l'incensurato che guidava l'auto a Condello

Era un ragazzo "pulito", come in gergo usano dire gli investigatori; era stato denunciato solo per guida in stato d'ebbrezza alcolica, ma niente di più grave. Eppure è stato ucciso, freddato insieme a Giuseppe Condello

 

Vincenzo Priolo era un ragazzo "pulito", come in gergo usano dire gli investigatori; era stato denunciato solo per guida in stato d'ebbrezza alcolica, ma niente di più grave. Eppure è stato ucciso, freddato insieme a Giuseppe Condello, con metodi tipicamente mafiosi. Secondo gli investigatori, lui sarebbe stato l'autista di Giuseppe Condello che, invece, sarebbe stato il vero obiettivo dei killer.
 
Condello, condannato per associazione mafiosa, era un sorvegliato speciale: non aveva la patente di guida e quindi Priolo probabilmente gli avrebbe fatto da autista

Vincenzo Priolo

 Una "prestazione" che gli è costata cara. Forse lui non c'entrava niente nelle faccende del Condello, ma probabilmente si è trovato nel posto sbagliato, al momento sbagliato. I retroscena stanno cercando di chiarirli i poliziotti della squadra Mobile di Agrigento, indagando a tutto spiano sulla vita dei due. 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento