rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Mafia Naro

Terreni confiscati alla mafia, 33 ettari affidati alla coop "Livatino"

Inizialmente gli appezzamenti di terreno erano stati trattenuti dal Comune di Naro. Si era anche ipotizzato di dar vita ad un progetto fotovoltaico

Anche gli ultimi 33 ettari di contrada Virgilio, a Naro, che erano stati confiscati alla mafia sono stati affidati alla società cooperativa sociale "Rosario Livatino - Libera terra". Cooperativa che così, adesso, arriva a gestire complessivamente circa 133 ettari di terreni.

A concedere gli ultimi 33 ettari al Consorzio agrigentino per la legalità e lo sviluppo era stato il Comune di Naro. Inizialmente questi ettari erano stati trattenuti dal Municipio. Si era pensato anche a realizzare un progetto fotovoltaico.

Di recente, però, la nuova amministrazione ha concesso i terreni al Consorzio. Ed il Consorzio, per rimettere i terreni in produttività - dando applicazione alla legislazione che prevede il "riutilizzo ai fini produttivi dei terreni confiscati alle organizzazioni criminali mafiose" - ha fatto un avviso pubblico per l'affidamento in concessione.

Adesso, è il momento di rimettere in campo risorse e piani d'impresa adeguati per recuperare i 33 ettari e farli tornare ad essere - in nome dello Stato e della Giustizia - produttivi.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terreni confiscati alla mafia, 33 ettari affidati alla coop "Livatino"

AgrigentoNotizie è in caricamento