Mafia, si è suicidato il boss palmese Pietro Ribisi

L'uomo, condannato all'ergastolo per l'omicidio del giudice Antonino Saetta e del figlio Stefano, si è suicidato lo scorso giovedì nel carcere "Carinola", in provincia di Caserta. Domani i funerali

Pietro Ribisi il giorno dell'arresto

Il boss di Palma di Montechiaro Pietro Ribisi, 53 anni, condannato all'ergastolo per l'omicidio del giudice Antonino Saetta e del figlio Stefano, si è suicidato lo scorso giovedì nel carcere "Carinola", in provincia di Caserta. 

 
Il giudice Saetta fu ucciso insieme al figlio il 25 settembre del 1988 lungo il viadotto "Grottarossa" della Ss640. Per il duplice omicidio, oltre a Ribisi, erano stati condannati all'ergastolo i capimafia Salvatore Riina e Francesco Madonia. Pietro Ribisi fu accusato di essere l'autore materiale degli omicidi. I funerali si terranno domani a Palma di Montechiaro. 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento