rotate-mobile
Mafia Campo sportivo / Via Esseneto

"Viva la mafia, abbasso Falcone", frase shock sul vetro di un'auto ad Agrigento

La frase è stata verosimilmente realizzata con un dito, utilizzando la povere presente sul vetro di una Toyota Corolla. Il mezzo si trovava parcheggiato dinnanzi il garage del giudice Lo Presti Seminerio. Indaga la polizia

Una frase inneggiante la mafia e contro il giudice Giovanni Falcone è stata rinvenuta ieri sera ad Agrigento, scritta su un'autovettura parcheggiata in via Esseneto. La frase, che recitava "viva la mafia, abbasso Falcone", è stata verosimilmente realizzata con un dito, utilizzando la povere presente sul vetro di una Toyota Corolla. 

Il mezzo si trovava parcheggiato dinnanzi un garage di proprietà del giudice Aldo Lo Presti Seminerio, ex presidente del Tribunale di Agrigento. La sezione Volanti della Questura di Agrigento, che indaga sulla vicenda, escluderebbe comunque un collegamento tra la frase e il magistrato agrigentino. 

A dare l'allarme è stato il proprietario dell'auto che, una volta vista la frase, ha chiamato subito il 113. Sul posto sono intervenuti i poliziotti delle Volanti, diretti dal commissario capo Alfredo Cesarano, che adesso indagano sulla vicenda. Gli investigatori hanno informato la Procura della Repubblica di Agrigento, ipotizzando contro ignoti i reati di istigazione a delinquere e apologia di reato. 

Gli agenti, coordinati dalla magistratura, hanno avviato gli accertamenti per cercare di risalire all'autore della scritta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Viva la mafia, abbasso Falcone", frase shock sul vetro di un'auto ad Agrigento

AgrigentoNotizie è in caricamento