Domenica, 21 Luglio 2024
Mafia Cattolica Eraclea

Scarcerazione anticipata per il boss Domenico Terrasi, "sconto" di sei mesi

In primo grado, la condanna era stata a 18 anni di carere, poi ridotta in secondo grado a 12 anni e 8 mesi, ed in seguito, in Cassazione, a 10 anni e 8 mesi

La sua uscita dal carcere era prevista per il prossimo luglio, ma la Corte d'Apello di Palermo ha ridotto la pena di sei mesi. È stato scarcerato il boss cattolicese Domenico Terrasi, che resta comunque "sorvegliato speciale".

Il ricalcolo della pena - si legge sul Giornale di Sicilia - si è reso necessario per la liberazione anticipata, nell'ambito del processo "Minoa", in continuazione con quela subita nel maxi processo "Akragas". In primo grado, la condanna era stata a 18 anni di carere, poi ridotta in secondo grado a 12 anni e 8 mesi, ed in seguito, in Cassazione, a 10 anni e 8 mesi. 

Secondo quanto emerge dalle indagini, Terrasi, dopo l'uscita dal carcere nel 2011, sarebbe diventato il capo della famiglia mafiosa di Cattolica Eraclea, e già in carcere avrebbe dato direttive, tramite i familiari, controllando tutte le attività imprenditoriali del territorio di sua pertinenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarcerazione anticipata per il boss Domenico Terrasi, "sconto" di sei mesi
AgrigentoNotizie è in caricamento