rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Mafia

Cosa Nostra si inabissa fra gli imprenditori, la Stiddra non è più in contrapposizione

Secondo la Dia, lo spaccio di stupefacenti continua a rappresentare un importante fonte di finanziamento dei sodalizi i quali garantirebbero canali d'approvvigionamento ed una efficiente rete distributiva

Cosa Nostra si "inabissa" nel tessuto imprenditoriale Agrigentino utilizzando prestanome ed imprenditori compiancenti. Emerge anche questo dalla relazione sul primo semestre del 2016 dell Dia. Così come emerge che la Stiddra - presente con otto sodalizi - non è più in aperta opposizione con la principale organizzazione.

"Se da un lato il fenomeno dell’estorsione appare costante, quello dell’usura, complice anche la crisi economico- finanziaria, sembra aver amplificato il potere delle consorterie mafiose, in grado di disporre di una forte liquidità per finanziare imprenditori in difficoltà - scrive la Direzione distrettuale antimafia - . Anche il traffico e lo spaccio di stupefacenti continuano a rappresentare importanti fonti di finanziamento dei sodalizi locali, i quali sarebbero in grado di garantire stabili canali di approvvigionamento ed una efficiente rete distributiva, alimentata anche da criminali stranieri. Quest’ultimi, inoltre, risultano attivi nel furto di materiale ferroso, nell’immigrazione clandestina - a sua volta funzionale ad alimentare lo sfruttamento della prostituzione - e nel caporalato rivolto ai settori della pesca e dell’agricoltura". 

CLICCA SU CONTINUA PER CONTINUARE NELLA LETTURA 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa Nostra si inabissa fra gli imprenditori, la Stiddra non è più in contrapposizione

AgrigentoNotizie è in caricamento