menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Quaranta

Giuseppe Quaranta

Latitanza gestita a gratis, spiccioli dalle estorsioni e dalla droga: Quaranta racconta i suoi guadagni in Cosa Nostra

Il neo collaboratore di giustizia riferisce ai magistrati della Direzione distrettuale antimafia: "Il profitto è pochissimo va, non era come una volta ora ... è pochissimo"

"La percentuale sulle estorsioni era pochissima perché nessuna impresa aveva volontà di pagare, perché noi ... come c'è sull'ordinanza nel momento in cui si andava in una impresa subito andavano alla polizia o ai carabinieri, sennò anche subito come iniziavano a cantare mettevano le telecamere e mettevano tutte le cose". Il pentito Giuseppe Quaranta risponde con queste parole, messe a verbale il 29 gennaio scorso, alla domanda del Pm sui suoi guadagni durante la militanza in Cosa Nostra. 

Il pentito: "Ci misi sulu di sacchetta"

"Niente? Non ci ha guadagnato una lira?" - incalza il sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Palermo - . "Pochi" - ammette Quaranta - . In merito alle estorsioni spiega: "Il profitto è pochissimo va, non era come una volta ora ... è pochissimo".

"Estorsioni e usura al 10 per cento mensile per negozianti e giocatori di carte"

"Al di là delle estorsioni da lei gestite o di cui è venuto a conoscenza perché riguardanti il suo territorio, dico Fragapane le ha mandato dei soldi, lei faceva .. per esempio la gestione della latitanza di ... " - prova ad incalzare, con queste parole, il Pm - . Quaranta: "No Fragapane lo può levare perché era in difficoltà".

La "punciuta" e l'affidamento del latitante Maurizio Di Gati

I magistrati ricostruiscono: "Lei comincia con la gestione della latitanza di Di Gati. Quindi lei ha trovato la casa, ha concluso l'affare e poi portava persone perché si incontrassero con Di Gati. Pasquale Alaimo che le diede questo incarico la pagava per tutto questo?".

"No. Io ero con il mio stipendio" - ammette il favarese Giuseppe Quaranta - . Pm: "Quindi non le davano niente? E quando diventa capofamiglia, dopo la combinazione con la santina?". Quaranta: "Quel poco che si trovava in giro...". Pm: "In che senso? Dalla droga ...". Quaranta: "Ma dalla droga ... perché France ... magari dava droga e io ... mi diceva 'chistu m'avi a dari i soldi, ci iva e ci iva a pigliare i soldi e ci li portava ma...".  Pm: "E qualcosa gliela lasciava Francesco Fragapane?". Quaranta: "200 ... 300 euro ... 500 euro ... ma non più di tanto". Pm: "Quindi Fragapane le dava qualcosa ...". Quaranta: "ma non più di tanto, no perchè lui gli doveva sostenere i suoi familiari in carcere". 

ECCO TUTTI GLI APPROFONDIMENTI

Giuseppe Quaranta si è pentito

L'intercettazione: "Mi sono sdegnato la macchina dello stomaco"

"Mi volevano uccidere, temevano che potessi parlare"

Il declino di Quaranta prima di pentirsi

La "punciuta" e "l'affidamento" del latitante Di Gati

Il travaglio interiore di Quaranta: "Ho rovinato la mia famiglia"

Quaranta: "Ecco la geografia dei mandamenti"

"I vecchi boss considerano Fragapane come un ragazzino raccomandato"

Quaranta: "I paraccari? Devono chiedere il permesso"

Fragapane è in carcere, è il momento di gloria di Quaranta

Le rivelazioni: "Estorsioni e usura a negozianti e giocatori di carte"

Le confessioni: "Troppi arresti, impossibile conoscere tutti"

Quaranta su politica, forze dell'ordine e Matteo Messina Denaro

Quaranta continua a parlare: "Cocaina in credito e nascosta nella spazzatura"

Il pentito è un fiume in piena: "La politica a Favara è libera"

Le accuse al sindaco: "Sabella e Nugara strinsero un'alleanza"

Quaranta apre nuovi squarci investigativi sulla latitanza di Gerlandino Messina

Le rivelazioni su Messina Denaro: "È il capo di Cosa nostra"

Quaranta su Campobello non sa rispondere: "Noi siamo linea Fragapane-Di Gati"

E' stato "posato", cresce la preoccupazione per i figli

Quaranta rivela le ambizioni di Fragapane jr: "Voleva fare il capo provincia, ma ..."

     

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento