rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Mafia Menfi

Blitz antimafia "Opuntia", la Dda chiede otto rinvii a giudizio

Sette destinatari sono menfitani, compreso il collaboratore di giustizia Vito Bucceri, e uno di Sciacca

La Dda di Palermo ha avanzato la richiesta di 8 rinvii a giudizio per gli indagati dell'operazione antimafia "Opuntia". Sette destinatari sono menfitani, compreso il collaboratore di giustizia Vito Bucceri, e uno di Sciacca. Quattro, dopo il secondo blitz, del febbraio di quest’anno, sono in carcere; due sono stati rimessi in libertà dal Gip del tribunale di Palermo poco dopo la seconda misura cautelare; uno, recentemente, dal tribunale della Libertà, e Bucceri ha continuato la sua collaborazione con verbali depositati anche in altri processi.

Richiesta di rinvio a giudizio con udienza preliminare fissata per il 6 dicembre, davanti al Gup del tribunale di Palermo, Ermelinda Marfia, per Domenico Friscia, di 55 anni, di Sciacca, che si trova in carcere. Gli altri sette per i quali il procuratore aggiunto di Palermo, Paolo Guido, ed i sostituti della Dda Alessia Sinatra, Calogero Ferrara e Claudio Camilleri chiedono il rinvio a giudizio sono, appunto, tutti di Menfi: Tommaso Gulotta, di 53 anni, Matteo Mistretta, di 32, e Vito Riggio, di 48 anni, che si trovano in carcere. Chiesto il rinvio a giudizio anche per i fratelli Giuseppe e Cosimo Alesi, di 48 e 53 anni, rimessi in libertà dal Gip poco dopo la seconda ordinanza, e per il medico Pellegrino Scirica, di 63, scarcerato poche settimane fa dal tribunale della Libertà. Richiesta di rinvio a giudizio anche per il collaboratore di giustizia Vito Bucceri, di 46 anni.

Per la Dda gli otto avrebbero fatto parte di Cosa nostra, Bucceri quale capo della famiglia di Menfi, "mantenendo costanti contatti con Campo Pietro e Friscia Domenico, quale referente decisionale dell’organizzazione nel territorio per le questioni delle locali famiglie mafiose e per la gestione delle interferenze nella realizzazione delle opere oggetto di appalti ed opere pubbliche, nonché per l’illecita gestione dei proventi del settore dei videopoker e delle slotmachines".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz antimafia "Opuntia", la Dda chiede otto rinvii a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento