rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Operazione Xydi / Canicattì

Arrestato con l'accusa di essere una "talpa" dell'avvocato boss: ispettore di polizia torna libero dopo 3 anni

I giudici gli revocano i domiciliari: "L'istruttoria dibattimentale è in fase avanzata e il gruppo criminale di cui sarebbe stato concorrente esterno è stato smantellato"

Le esigenze cautelari, alla luce del fatto che l'istruttoria dibattimentale è in fase avanzata e che il gruppo criminale di cui è accusato di fare parte è stato smantellato, si sono ridimensionate.

La difesa del poliziotto arrestato: "Non era la talpa, cercava Messina Denaro"

I giudici della seconda sezione penale, presieduta da Wilma Angela Mazzara, ai quali si sono rivolti i difensori, gli avvocati Antonino Gaziano e Salvatore Manganello, hanno revocato gli arresti domiciliari, ai quali era sottoposto da 3 anni, all'ispettore della polizia di Stato, Filippo Pitruzzella, coinvolto nell'inchiesta "Xydi" che ha disarticolato l'ultima rete di protezione del boss Matteo Messina Denaro.

La maxi inchiesta "Xydi": confermato arresto del poliziotto

Nei confronti del poliziotto, all'epoca in servizio al commissariato di Canicattì, è stato disposto l'obbligo di dimora nel comune di residenza con la prescrizione di restare in casa dalle 20 alle 7.

Pitruzzella è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa per avere, secondo l'accusa, fatto da "talpa" all'avvocato Angela Porcello, ritenuta la cassiera e consigliori della famiglia mafiosa di Canicattì e al compagno, l'imprenditore mafioso Giancarlo Buggea, informandoli di indagini nei confronti del mandamento mafioso e mettendoli al corrente di notizie riservate. In primo grado Porcello è stata condannata a 15 anni e 4 mesi, Buggea a 20 anni.

Pitruzzella è stato rinviato a giudizio e il processo è in pieno svolgimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato con l'accusa di essere una "talpa" dell'avvocato boss: ispettore di polizia torna libero dopo 3 anni

AgrigentoNotizie è in caricamento