rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Mafia Palma di Montechiaro

Mafia, traffico di droga e politica: il processo "Oro bianco" riparte ad Agrigento

Dopo la sentenza del tribunale di Palermo che ha dichiarato la propria incompetenza territoriale i giudici fissano l'udienza al 9 giugno. Sul banco degli imputati i presunti componenti del "paracco" di Palma di Montechiaro

Il 9 giugno davanti ai giudici della prima sezione penale: riparte al tribunale di Agrigento il processo scaturito dalla maxi operazione antimafia "Oro bianco", che ha fatto luce sul cosiddetto "paracco", ovvero la cosca mafiosa alternativa a Cosa nostra e alla Stidda. 

Il presidente del collegio Alfonso Malato, in seguito alla sentenza dei colleghi palermitani che dichiaravano la propria incompetenza territoriale, ha firmato il decreto che dispone il giudizio per tredici imputati. I reati ipotizzati dalla Dda sarebbero stati commessi a Palma di Montechiaro e, quindi, la competenza è del tribunale di Agrigento.

Il trasferimento arriva dopo che il gup di Palermo, Stefania Brambille, aveva disposto il rinvio a giudizio. La nuova cosca, secondo l'accusa, sarebbe stata messa in piedi dal 60enne Rosario Pace di Palma di Montechiaro, appartenente alla storica famiglia. L'indagine ha sgominato pure un vasto traffico di cocaina. Nel blitz, eseguito dai carabinieri all'alba del 13 gennaio dell'anno scorso, è finito in carcere pure il consigliere comunale di Palma di Montechiaro Salvatore Montalto, 52 anni, arrestato con l'accusa di associazione mafiosa e dimessosi all'indomani dell'arresto.

La Dda, fra le altre cose, gli contesta di avere messo a disposizione del clan i servizi bancari dell’Unicredit, di cui era dipendente. Ecco la lista di tutti gli imputati: Roberto Alletto, 36 anni, di Palma; Vincenzo Bennardo, 43 anni, di Favara; Salvatore Curto, 39 anni, di Canicattì; Vincenzo Curto, 42 anni, di Canicattì; Vincenzo Fallea, 44 anni, di Agrigento; Giuseppe Farini, 53 anni, di Canicattì; Maurizio Licata, 55 anni, di Licata; Sarino Lo Vasco, 55 anni, di Palma; Rosario Meli, 37 anni, di Palma; Vincenzo Messina, 36 anni, di Canicattì; Calogero Monterosso, 38 anni, di Palma, Giovanni Pietro Scaccia, 52 anni, di Canicattì e Tommaso Vitanza, 71 anni, di Palma. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, traffico di droga e politica: il processo "Oro bianco" riparte ad Agrigento

AgrigentoNotizie è in caricamento