menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il pentito Maurizio Di Gati

Il pentito Maurizio Di Gati

"Le famigliedde? Hanno un'autonomia limitata": il pentito Di Gati svela le dinamiche

L'ex capo provincia di Cosa Nostra è stato ascoltato dagli inquirenti che indagavano nell'ambito dell'inchiesta "Oro bianco"

"Ci sono poi dei gruppi detti “famigliedde” composti da soggetti che non sono affiliati a cosa nostra ma che sono comunque a disposizione della nostra organizzazione nel senso che ad esempio ci favoriscono nella ricerca di covi per latitanti come è avvenuto nel mio caso". L'ex boss Maurizio Di Gati, capo di Cosa Nostra agrigentina nei primi anni Duemila, prima di perdere il suo confronto personale con Giuseppe Falsone, racconta agli inquirenti le articolazioni storiche della mafia agrigentina. 

Ed è un racconto particolarmente interessante, quello fatto durante le indagini che hanno portato all'operazione "Oro bianco", perchè il clan palmese di Rosario Pace sarebbe stato catalogato come "paracco", ovvero una cosca parallela sia a Cosa Nostra che alla Stidda. L'ex boss, in ogni caso, si sofferma sulle "famigliedde" di Favara, collegate - per il tramite di Giuseppe Blando - al paracco.

"Preciso - aggiunge - che i  gruppi si occupano di attività illecite che noi di Cosa Nostra tolleriamo e tra queste attività essi regolano rapporti o contrasti tra privati , commettono rapine e furti anche senza nostra autorizzazione ma non in danno di uomini di Cosa Nostra; a volte commerciano in droga e qualche volta infine possono essere utilizzati da Cosa Nostra quali canali di riferimento per le imprese che devono mettersi a posto". 

"Tali famigliedde godono di una limitata autonomia rispetto a Cosa Nostra e sono pur sempre subordinate agli uomini d’onore di Favara; a Favara vi sono circa venti o forse di più di questi gruppi ed ognuno si compone di almeno 10 o 15 persone, i sudetti gruppi si autofinanziano raccogliendo denaro tra di loro ovvero dividendosi i proventi delle attività illecite commesse".

Secondo Di Gati "a Favara tutti vogliono entrare dentro Cosa Nostra, famiglie e famigliedde".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento