rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Il verdetto / Palma di Montechiaro

"Il clan mafioso 'paracco' faceva affari con mafia e cocaina": ridotte 9 condanne

La Corte di appello ridetermina le pene nei confronti di tutti gli imputati ritenuti affiliati al clan di Palma "autonomo" rispetto a Cosa Nostra e stidda

Riduzione di tutte le 9 condanne per gli imputati del processo scaturito dalla maxi operazione antimafia "Oro bianco", che ha fatto luce sul cosiddetto "paracco", ovvero la famiglia mafiosa di Palma di Montechiaro alternativa a Cosa nostra e alla stidda.

È stata decisa dai giudici della quarta sezione della Corte di appello di Palermo presieduta da Vittorio Anania che ha riformato gran parte del verdetto, emesso il 23 luglio scorso dal gup del tribunale di Palermo, Stefania Brambille. 

La nuova cosca, secondo l'accusa, sarebbe stata messa in piedi dal 63enne Rosario Pace di Palma di Montechiaro, appartenente alla storica famiglia: la condanna nei suoi confronti - 16 anni, già diminuita di un terzo per effetto del rito abbreviato - è stata ridotta a 14 anni.

Il clan mafioso del paracco: chieste 10 condanne e due assoluzioni

L'indagine ha sgominato pure un vasto traffico di cocaina. Nel blitz, eseguito dai carabinieri all'alba del 13 gennaio del 2021, era finito in carcere pure un consigliere comunale di Palma di Montechiaro, arrestato con l'accusa di associazione mafiosa e dimessosi all'indomani dell'arresto. Il cinquantenne è morto in carcere nel gennaio dell'anno scorso e non compare più nella lista degli imputati.

Maxi inchiesta "Oro bianco": il processo si sposta ad Agrigento

Ecco le altre condanne, di cui il pg aveva chiesto la conferma e che, invece, sono state ridotte: Gioacchino Rosario Barragato, 61 anni, di Palma: 8 anni (12 anni in primo grado); Francesco Bonsignore, 56 anni, di Palma: (4 anni e 8 mesi) 5 anni e 8 mesi; Sarino Lauricella, 52 anni, di Palma: 8 anni (12 anni); Domenico Manganello, 48 anni, di Palma: 12 anni e 6 mesi (18 anni e 8 mesi); Giuseppe Morgana, 37 anni: 8 anni (10 anni e 8 mesi); Emanuele Pace, 34 anni: 8 anni (10 anni); Gioacchino Pace, 41 anni: 10 anni e 6 mesi (16 anni e 8 mesi) e Giuseppe Blando, 47 anni, di Favara: 6 anni e 10 mesi (11 anni e 8 mesi).

Le otto assoluzioni decise in primo grado sono da tempo diventate definitive. 

La sentenza è stata emessa a distanza di un anno dalla requisitoria del sostituto procuratore Emanuele Ravaglioli: i giudici hanno accolto, invece, gran parte delle tesi dei difensori: fra gli altri gli avvocati Giovanni Castronovo, Francesco Scopelliti, Giovanni Lo Monaco e Antonino Gaziano. 
 

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il clan mafioso 'paracco' faceva affari con mafia e cocaina": ridotte 9 condanne

AgrigentoNotizie è in caricamento