Mafia Palma di Montechiaro

"Non ho nulla a che vedere con la mafia", presunto affiliato 74enne si difende dal gip

Conclusi gli interrogatori dell'operazione "Oro bianco": Calogero Lumia, ritenuto un elemento di spicco del "paracco" di Rosario Pace, nega le accuse

"Non ho mai fatto parte del clan, non c'entro nulla con questa storia". Poche parole e nessuna domanda: Calogero Lumia, 74 anni, di Palma, arrestato nell'operazione antimafia "Oro bianco", si difende davanti al gip.

L'anziano, assistito dal suo difensore, l'avvocato Francesco Scopelliti, tecnicamente si è avvalso della facoltà di non rispondere. In ogni caso ha chiesto di rilasciare dichiarazioni spontanee e si è difeso spiegando di essere estraneo alle accuse.

Il gip di Palermo, Filippo Serio - su richiesta del procuratore aggiunto di Palermo, Paolo Guido e dei pm della Dda Calogero Ferrara e Claudio Camilleri - ha firmato un'ordinanza cautelare che gli applica gli arresti domiciliari (per ragioni di salute) per l'accusa di associazione mafiosa.

Lumia, in particolare, avrebbe avuto un ruolo nel "paracco", ovvero il clan mafioso parallelo a Cosa Nostra e alla Stidda, che a Palma sarebbe stato capeggiato da Rosario Pace. Gli inquirenti gli contestano un ruolo di "assoluto rilievo" all'interno della consorteria "tanto da essere puntualmente informato sulle vicende associative e da partecipare a una riunione indetta per deliberare sull'espulsione di un affiliato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non ho nulla a che vedere con la mafia", presunto affiliato 74enne si difende dal gip

AgrigentoNotizie è in caricamento