Mafia Menfi

Blitz Opuntia, il pg su 2 menfitani: "Venga confermata la sentenza di primo grado"

A Matteo Mistretta di 34 anni erano stati inflitti 13 anni di reclusione, Tommaso Gullotta di 55 anni era stato condannato a 15 anni

Il sostituto procuratore generale, Vincenza Sabatino, chiede, ed è la requisitoria del processo d'appello, la conferma della sentenza di primo grado - del tribunale di Sciacca - che ha portato alla condanna dei menfitani Matteo Mistretta di 34 anni (in primo grado gli sono stati inflitti 13 anni di reclusione) e Tommaso Gullotta di 55 anni (in primo grado gli sono stati inflitti 15 anni). I due erano rimasti coinvolti nell'inchiesta antimafia denominata Opuntia.

Per il sostituto procuratore generale, le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Vito Bucceri sono attendibili. Il 18 maggio discuteranno i difensori di Gullotta, gli avvocati Giovanni Rizzuti e Accursio Gagliano, e nell'udienza successiva toccherà ai legali di Mistretta, gli avvocato Giovanni Castronovo e Carmelo Carrara. Al termine di questa udienza, i giudici della terza sezione della Corte d'appello di Palermo potrebbero entrare in camera di consiglio per la sentenza o rinviare ad un'altra udienza per eventuali repliche. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz Opuntia, il pg su 2 menfitani: "Venga confermata la sentenza di primo grado"

AgrigentoNotizie è in caricamento