menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mafia, omicidio Chillura: i carabinieri arrestano quattro persone ad Alessandria

Pietro Chillura, custode del cimitero di Alessandria della Rocca, si sarebbe rifiutato di commettere un omicidio ed avrebbe minacciato di pentirsi con la magistratura. Parole che, secondo gli inquirenti, avrebbero scatenato l'ira di alcuni affiliati. L'omicidio avvenne nel 2005

I carabinieri di Agrigento, su ordine del gip del Tribunale di Palermo, hanno arrestato nella notte quattro persone, ritenute appartenenti alla famiglia mafiosa di Alessandria della Rocca. L'inchiesta che ha portato agli arresti di questa notte, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, sarebbe iniziata in seguito all'omicidio del custode del cimitero di Alessandria della Rocca, Pietro Chillura, avvenuto il 7 agosto del 2005.

 
Secondo le indagini, Chillura si sarebbe rifiutato di commettere un omicidio ed avrebbe minacciato di pentirsi con la magistratura. Parole che, secondo gli inquirenti, avrebbero scatenato l'ira di alcuni affiliati. Le indagini dei carabinieri hanno anche trovato riscontro nelle dichiarazioni degli storici collaboratori di giustizia agrigentini.
 
I dettagli dell'operazione verranno spiegati in una conferenza stampa in mattinata.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento