menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Tarantino

Francesco Tarantino

Mafia, chiesti 2 anni di sorveglianza speciale per gregario del clan

La procura generale sollecita la conferma del provvedimento nei confronti del 33enne Francesco Paolo Tarantino, in carcere per scontare la condanna del processo Icaro

l provvedimento della sezione misure di prevenzione, che aveva applicato la sorveglianza speciale per 2 anni a Francesco Tarantino, 33 anni, di Porto Empedocle, arrestato e condannato a 10 anni di reclusione nell'operazione antimafia "Icaro", va confermato. È la richiesta del sostituto procuratore generale Maria Teresa Maligno fatta alla Corte di appello che, nei prossimi giorni, deciderà se confermare, ridurre o aumentare la misura. Francesco Tarantino, detto Paolo, è stato arrestato nel 2014 nell'ambito dell'inchiesta che ha fatto luce, in particolare, sulla riorganizzazione della famiglia di Porto Empedocle ma anche su un’alleanza fra cosche agrigentine e palermitane.

Tarantino è stato condannato definitivamente per l'accusa di associazione mafiosa. In particolare, secondo quanto ha accertato il processo, ha fatto parte della famiglia mafiosa di Porto Empedocle promuovendo e organizzando incontri e partecipando alle attività "tipiche" della consorteria. Il trentenne, difeso dall'avvocato Angela Porcello, prima di venire arrestato ed essere poi condannato nell'operazione sulle nuove cosche dell'Agrigentino, che si sarebbero riorganizzate attraverso i vecchi personaggi del passato, è stato coinvolto in numerose vicende di criminalità spicciola e già in passato era stato sottoposto alla sorveglianza speciale. 

A Tarantino era stata applicata per due anni la misura di prevenzione dal tribunale di Palermo. Il difensore, l’avvocato Angela Porcello, ha impugnato il provvedimento che è stato discusso, per iscritto in base a quanto previsto dalla normativa in materia di Covid, davanti alla Corte di appello. Le parti hanno rassegnato le proprie conclusioni. Il pg ha chiesto la conferma e la difesa ha sottolineato “l’assenza di attualità dei requisiti” chiedendo la revoca del provvedimento che andrebbe, comunque, scontato solo quando avrà finito di scontare la condanna in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento