menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mafia, armi ed estorsioni tra Agrigento e Caltanissetta: 4 arresti nella notte

Le indagini hanno accertato un'attività estorsiva condotta direttamente dai vertici di Cosa nostra agrigentina e nissena ai danni dell'impresa acquirente di uno stabilimento di bitume al confine tra le due province

 

I carabinieri del Ros stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 4 indagati, emessa su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta, per estorsione e detenzione illegale di armi, esplosivi e munizioni.
 
Le indagini hanno accertato un’attività estorsiva condotta direttamente dai vertici di Cosa nostra agrigentina e nissena ai danni dell'impresa acquirente di uno stabilimento di bitume al confine tra le due province. Individuato anche un nascondiglio dove venivano custodite armi, munizioni ed esplosivo ad alto potenziale per conto dell’organizzazione mafiosa.
 
I particolari dell’operazione, denominata "Amicizia", saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa, stamani alla Procura di Caltanissetta.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento