"Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

L'uomo, originario di Cattolica Eraclaea, sarebbe il boss designato dalla mafia d'oltremanica

Per gli investigatori del Canada al capo di Cosa nostra ci sarebbe un agrigentino, lui è Leo Rizzuto. Secondo quanto fatto sapere dall’edizione odierna de La Sicilia sarebbe lui il nuovo padrino. A capo delle decisioni mafiose del Canada, dunque, ci sarebbe Leonardo Rizzuto e Stefano Sollecito. Il primo è il figlio di Vito Rizzuto, divenuto il padrino. Il padre del secondo, invece, è Rocco Sollecito, che di Nicola e Vito Rizzuto era l’ombra.

Dopo l’omicidio di Andrea Scoppa, il boss designato sarebbe Leonardo Rizzuto. E’ lui, secondo quanto fatto sapere da La Sicilia, il nuovo capo dei capi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, la scorsa estate, è tornato in vacanza a Cattolica Eraclea. Con lui anche la moglie i figli e la sorella Libertina, ma anche il marito Benny Sciortino ed i loro figli. I Rizzuto hanno alloggiato in una struttura ricettiva del centro storico per poi spostarsi al Verdura Golf Resort di Sciacca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento