rotate-mobile
La requisitoria / Sciacca

Mafia: "fece passare Nicosia per suo assistente consentedogli l'ingresso in carcere", chiesti 1 anno e 6 mesi per ex deputata

Accursio Dimino, ritenuto il nuovo capo della famiglia di Sciacca, è stato condannato a 18 anni e 8 mesi; Antonello Nicosia a 15 anni di reclusione

Il pm della Dda di Palermo, Francesca Dessì, ha chiesto la condanna a un anno e sei mesi per falso dell'ex deputata di Italia Viva Giusy Occhionero. L'ex parlamentare era accusata di aver fatto passare per suo assistente, consentendogli così di entrare nelle carceri senza permessi e di incontrare diversi capomafia, Antonello Nicosia, l'attivista radicale diventato solo in un secondo momento suo collaboratore. Il rapporto contrattuale tra i due venne formalizzato infatti in un secondo momento, quindi per mesi Nicosia venne spacciato per assistente della Occhionero.

Intreccio tra mafia e politica, boss e assistente parlamentare condannati in appello

Mafia, condannati ex assistente parlamentare e boss di Sciacca

L'uomo, arrestato per associazione mafiosa e falso, è stato condannato in abbreviato in appello a 15 anni. Dietro alle battaglie sui diritti dei detenuti, nascondeva una vera e propria attività criminale portando all'esterno i messaggi dei capomafia. In una intercettazione aveva definito Matteo Messina Denaro, allora latitante, "il nostro primo ministro". 

Il processo è stato rinviato al 5 maggio per la sentenza.

 Oltre a Nicosia, sono stati condannati in appello il boss Accursio Dimino, accusato di essere il nuovo capo della cosca di Sciacca e Paolo e Luigi Ciaccio, accusati di favoreggiamento. Dimino ha avuto 18 anni e 8 mesi, i Ciaccio due anni e 8 mesi.

La figura principale del procedimento però era Nicosia, descritto dai magistrati come "pienamente inserito in Cosa nostra": avrebbe progettato insieme a Dimino, danneggiamenti, estorsioni e omicidi. E, utilizzando il ruolo di collaboratore parlamentare di Giusy Occhionero, avrebbe incontrato boss detenuti, dato loro consigli affinché non collaborassero con la giustizia e riferito all'esterno i loro messaggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia: "fece passare Nicosia per suo assistente consentedogli l'ingresso in carcere", chiesti 1 anno e 6 mesi per ex deputata

AgrigentoNotizie è in caricamento