rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Mafia Montallegro

"Non stavo scappando, mi è caduta la biancheria": Marrella si difende ma il giudice convalida l'arresto

Il quarantacinquenne, condannato a 16 anni nell'operazione antimafia "Icaro", è stato bloccato con l'accusa di evasione, dopo che era scattato l'allarme del braccialetto elettronico

"Non volevo fuggire o allontanarmi, sono semplicemente sceso per recuperare della biancheria che mi è caduta per strada". Vincenzo Marrella, 45 anni, di Montallegro, arrestato lunedì con l'accusa di evasione, si è difeso così davanti al giudice Giuseppe Miceli dove è comparso, per il processo per direttissima.

Condannato per mafia, evade dai domiciliari: arrestato 45enne

Marrella, condannato a 16 anni nell'operazione antimafia "Icaro", dove avrebbe avuto un ruolo molto particolare, visto che in un primo momento si sarebbe infiltrato nella famiglia di Montallegro, secondo la sua versione, per scoprire e fare arrestare i responsabili dell'omicidio del padre Lorenzo, torna ai domiciliari dopo che il giudice ha convalidato l'arresto applicando la stessa misura alla quale era precedentemente sottoposto.

Il quarantacinquenne, difeso dall'avvocato Barbara Garascia, è stato arrestato dai carabinieri, ai quali era arrivato l'allarme attivato dal braccialetto elettronico che indossava. Marrella, al quale era stata concessa una misura cautelare diversa dal carcere per accudire i figli piccoli, stava passeggiando per strada quando i militari lo hanno fermato e arrestato per evasione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non stavo scappando, mi è caduta la biancheria": Marrella si difende ma il giudice convalida l'arresto

AgrigentoNotizie è in caricamento