rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Mafia Montallegro

Evade per recuperare la biancheria caduta in strada, presunto boss patteggia per direttissima

Sei mesi di reclusione a Vincenzo Marrella: i carabinieri lo avevano bloccato dopo che era suonato l'allarme del braccialetto elettronico

Sei mesi e dieci giorni di reclusione con la sospensione condizionale della pena: Vincenzo Marrella, 45 anni, di Montallegro, arrestato il 29 aprile con l'accusa di evasione, chiude la vicenda con il patteggiamento. Il giudice Giuseppe Miceli ha ratificato l’accordo processuale fra il difensore, l’avvocato Barbara Garascia, e il pubblico ministero.

Marrella, condannato a 16 anni nell'operazione antimafia "Icaro", dove avrebbe avuto un ruolo molto particolare, visto che in un primo momento si sarebbe infiltrato nella famiglia di Montallegro per scoprire e fare arrestare i responsabili dell'omicidio del padre Lorenzo, si trovava agli arresti domiciliari e sarebbe sceso per strada – secondo la sua versione – per recuperare della biancheria caduta mentre la stendeva.

Ai carabinieri, però, arrivò l’allarme attivato dal braccialetto elettronico e in pochi minuti arrivarono sul posto e lo arrestarono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade per recuperare la biancheria caduta in strada, presunto boss patteggia per direttissima

AgrigentoNotizie è in caricamento