rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Mafia

Messina Denaro diserta il processo sulle stragi e l'avvocato d'ufficio vuole rinunciare al mandato

L'ex superlatitante non è comparso nel videocollegamento a Caltanissetta e diventa complicata la questione della sua difesa, che rischia di ripercuotersi sui tempi del dibattimento

Per la seconda volta il boss Matteo Messina Denaro ha disertato l'udienza del processo d'appello sui mandanti delle stragi di Capaci e via D'Amelio, in corso a Caltanissetta, dove è imputato ed è già stato condannato all'ergastolo in primo grado, quando era ancora latitante. E, dopo la rinuncia dell'avvocato Lorenza Guttadauro, nipote del boss in quanto figlia della sorella "Rosetta" arrestata una settimana fa, ad assisterlo c'era un legale d'ufficio, Calogero Montante. Che, però, vuole rinunciare anche lui alla difesa.

L'ex superlatitante, nell'ambito dello stesso processo, aveva già rinunciato a partecipare all'udienza del 19 gennaio, cioè tre giorni dopo il suo arresto. Anche oggi era stato predispoto per lui il videocollegamento dal carcere de L'Aquila dove è recluso al 41 bis. La questione della sua difesa si sta complicando e potrebbe anche pesare sui tempi del processo. Lorenza Guttadauro aveva comunicato la sua rinuncia al mandato: ha spiegato di aver avuto poco tempo per studiare un processo complesso.

Al suo posto, d'ufficio, i giudici della Corte d'Assise d'Appello hanno scelto l'avvocato Montante, che ha subito fatto presente di voler a sua volta rinunciare al mandato per due incompatibilità: in passato è stato difensore d'ufficio del falso pentito Vincenzo Scarantino (che ha avuto ovviamente un ruolo centrale nel despistaggio sulla strage di via D'Amelio), e poi perché è stato viceprocuratore onorario a Palermo.

La mappa dei complici di Messina Denaro: medici, ex amanti, talpe, mafiosi e personaggi misteriosi

La Corte, però, ha confermato la sua nomina rinviando il processo al 23 marzo per le conclusioni della difesa. L'eccezione di Montante sarà valutata in quella circostanza, anche perché oggi il collegio era in composizione diversa per l'assenza del presidente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina Denaro diserta il processo sulle stragi e l'avvocato d'ufficio vuole rinunciare al mandato

AgrigentoNotizie è in caricamento