rotate-mobile
Mafia Menfi

Nuovo colpo contro Cosa Nostra, scatta l'operazione antimafia "Opuntia"

Ad eseguire il blitz 100 carabinieri con l’ausilio di unità cinofile e di metal detector per la ricerca di armi

I carabinieri del comando provinciale di Agrigento hanno eseguito sette ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dalla Dda nei confronti dei vertici e degli affiliati della famiglia mafiosa di Menfi.

IL VIDEO. "Controllavano attività economiche e appalti pubblici", scatta il blitz antimafia 

Il blitz, ordinato appunto dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, ha il nome in codice di “Opuntia”. Ad eseguirlo 100 militari, con l’ausilio di unità cinofile e di metal detector per la ricerca di armi. Gli arrestati sono tutti ritenuti responsabili di appartenere a Cosa Nostra e di aver perseguito, nella valle del Belìce, il controllo di attività economiche e di appalti pubblici. Documentati collegamenti con capi mandamento e capi famiglia di Sciacca e dintorni. Numerose perquisizioni sono ancora in corso.

Ecco chi sono i sette arrestati

Appena lo scorso 23 gennaio, la Dda di Palermo e i carabinieri del comando provinciale misero a segno un'altra operazione antimafia - denominata "Montagna" - . Allora furono ben 57 le ordinanze che vennero eseguite nell'Agrigentino, ma non soltanto. 

Determinanti i racconti del pentito?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo colpo contro Cosa Nostra, scatta l'operazione antimafia "Opuntia"

AgrigentoNotizie è in caricamento