rotate-mobile
Mafia

Mafia, la maxi inchiesta "Montagna": il gup detta i tempi del processo

Fissate sei udienze con un'apposita ordinanza per definire l'udienza preliminare rapidamente

Sei date dal 5 novembre al 17 dicembre: il gup di Palermo, Marco Gaeta, prima ancora che inizi l’udienza preliminare, detta i tempi per definire il procedimento scaturito dall’inchiesta antimafia “Montagna”, la più grossa degli ultimi anni in provincia di Agrigento, che ha fatto finire a processo cinquantanove fra presunti boss, affiliati e personaggi ritenuti legati a un traffico di droga gestito dalle cosche. Il giudice ha emesso un’ordinanza con la quale individua un calendario di udienze con largo anticipo, che si terranno nell’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo. In pratica si terrà udienza quasi tutti i lunedì di novembre e dicembre.

Il primo calendario di date prevede passaggi in aula il 5, il 12 e il 26 novembre; il 3, il 10 e il 17 dicembre. L’orario di inizio è fissato per le 9,30. I difensori stanno predisponendo le strategie processuali. In molti dovrebbero scegliere la strada del giudizio abbreviato. L’operazione, eseguita sul campo dai carabinieri, lo scorso 22 gennaio ha fatto scattare 56 misure cautelari e, in particolare, ha svelato l’esistenza del mandamento della montagna che sarebbe stato retto dal trentottenne Francesco Fragapane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, la maxi inchiesta "Montagna": il gup detta i tempi del processo

AgrigentoNotizie è in caricamento