Sabato, 25 Settembre 2021
Mafia

Mafia, conclusa l'istruttoria del processo "Montagna": al via requisitoria per 45 imputati

L'operazione portò ad una cinquantina di arresti, decapitando le famiglie mafiose di un ampio versante dell'Agrigentino e svelando alcuni intrecci fra politica e Cosa Nostra

Conclusa l'istruttoria, con l'audizione del pentito-imputato Giuseppe Quaranta e di altri testimoni, il 17 marzo ci sarà la requisitoria del procuratore generale Maria Teresa Maligno e, a seguire, una serie di udienze destinate alle arringhe difensive. 

Si avvicina il verdetto al processo di appello scaturito dall'operazione Montagna che, il 22 gennaio del 2018, ha fatto scattare una cinquantina di arresti decapitando le famiglie mafiose di un ampio versante dell'Agrigentino e svelando alcuni intrecci fra politica e Cosa Nostra.

I giudici, che hanno definito il programma che porterà alla conclusione del processo, nelle udienze precedenti, pronunciandosi sulle richieste della difesa, hanno ammesso gran parte delle prove. Sono stati pure acquisiti, fra le altre cose, i verbali della deposizione fiume del collaboratore di giustizia Giuseppe Quaranta, nell'altro stralcio del processo. In quella circostanza il pentito, i giudici e le altre parti si sono spostati in trasferta nel carcere romano di Rebibbia dove il collaboratore di giustizia ha ricostruito gli intrecci mafiosi degli ultimi anni.

I giudici hanno ammesso pure l'audizione di altri due imputati che hanno reso dichiarazioni accusatorie nei confronti di altre persone pur non essendo collaboratori di giustizia, ovvero Concetto Errigo e Carmelo Battaglia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, conclusa l'istruttoria del processo "Montagna": al via requisitoria per 45 imputati

AgrigentoNotizie è in caricamento