Venerdì, 30 Luglio 2021
Mafia

Mafia, operazione "Montagna": definitive quattro ordinanze in carcere

La Cassazione rigetta il ricorso della difesa di alcuni presunti affiliati di Cosa Nostra nei cui confronti è stato chiesto il rinvio a giudizio

Luigi Pullara

La Cassazione rigetta il ricorso della difesa: quattro ordinanze cautelari in carcere, scattate nell'ambito della maxi inchiesta antimafia "Montagna 2", diventano definitive.

Restano, quindi, in carcere, nell'attesa del processo - già iniziato davanti al gup del tribunale di Palermo - Vincenzo Cipolla, 56 anni, ritenuto appartenente alla famiglia di San Biagio Platani; Angelo Di Giovanni, 46 anni, presunto appartenente alla famiglia di Favara; Luigi Pullara, 54 anni, esponente di vertice - secondo i pm - della famiglia di Favara e Giovanni Gattuso, 62 anni, per l'accusa il reggente della famiglia di Castronovo di Sicilia.

"Fece affari col boss del paese", rinviato a giudizio ex sindaco di San Biagio

I difensori (gli avvocati Giuseppe Barba, Giovanni Castronovo, Giovanni Rizzuti e Pasquale Contorno) hanno impugnato i provvedimenti restrittivi prima al tribunale del riesame, che li ha confermati, e - nelle scorse ore - alla Corte di Cassazione che li ha resi definitivi. I quattro presunti esponenti di Cosa Nostra erano stati arrestati la prima volta il 22 gennaio scorso nella maxi operazione dei carabinieri che ha portato in carcere, in tutto, 56 persone ritenute per la quasi totalità affiliate di Cosa Nostra.

La maxi inchiesta antimafia "Montagna", in 52 chiedono il giudizio abbreviato

Nelle settimane successive, però, il tribunale del riesame li ha scarcerati per un vizio di forma dell'ordinanza che sarebbe stata emessa "in assenza di un'adeguata autonoma valutazione da parte del gip" che, in sostanza, si sarebbe troppo appiattito sulle posizioni del pm. Il 28 giugno è scattata una nuova ordinanza che la difesa ha impugnato chiedendone, questa volta vanamente, l'annullamento. Secondo i giudici del riesame e della Cassazione, il quadro indiziario è solido e non ci sono vizi di forma.

Nel frattempo il processo è iniziato e i quattro imputati, come la quasi totalità, hanno scelto di essere giudicati con il rito abbreviato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, operazione "Montagna": definitive quattro ordinanze in carcere

AgrigentoNotizie è in caricamento