rotate-mobile
Mafia Raffadali

Mafia, operazione "Montagna": annullato arresto presunto reggente di Raffadali

Il Riesame rimette in libertà Antonino Vizzì, 62 anni. Secondo i giudici, a cui si sono rivolti i difensori: gli avvocati Giovanni Castronovo e Salvatore Salvago, non ci sono sufficienti indizi di colpevolezza a suo carico

Un'altra ordinanza annullata nell'ambito della maxi operazione "Montagna" che il 22 gennaio avrebbe disarticolato le nuove famiglie mafiose dell'Agrigentino.

Operazione antimafia "Montagna", altre quattro scarcerazioni

I giudici del tribunale del riesame hanno scarcerato Antonino Vizzì. 62 anni, ritenuto dagli inquirenti e dal gip, che aveva firmato l'ordinanza di arresto, il reggente della famiglia mafiosa di Raffadali. Secondo il riesame, a cui si sono rivolti i difensori, gli avvocati Giovanni Castronovo e Salvatore Salvago, non ci sono sufficienti indizi di colpevolezza a suo carico.

"Non era prestanome del padre", indagato torna libero

Vizzì, secondo la Dda, sarebbe stato in costante contatto anche con gli altri esponenti mafiosi "soprattutto ma non esclusivamente, con quelli delle famiglie di San Biagio Platani, Cammarata, San Giovani Gemini, Santa Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro, Casteltermini, per la trattazione degli affari illeciti dell’organizzazione, gestendo la riscossione delle somme provenienti dalle varie attività di estorsione e delle altre attività illecite".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, operazione "Montagna": annullato arresto presunto reggente di Raffadali

AgrigentoNotizie è in caricamento