menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra Antonino Vizzì e Giuseppe Vella

Da sinistra Antonino Vizzì e Giuseppe Vella

Mafia, la maxi inchiesta "Montagna 2": la Cassazione conferma due arresti

I giudici della Suprema Corte dichiarano inammissibile il ricorso del favarese Giuseppe Vella e di Antonino Vizzì, presunto reggente di Raffadali

Prima la scarcerazione per “copia e incolla” poi il nuovo arresto e, adesso, il verdetto della Cassazione che mette il sigillo su due ordinanze di custodia cautelare. La maxi inchiesta antimafia “Montagna”, scattata il 22 gennaio dell’anno scorso, con 55 arresti in ogni comune della provincia, che avrebbe disarticolato le nuove famiglie mafiose, è già approdata in aula per il processo.

Il racconto del pentito Quaranta: "Vizzì raccoglieva le estorsioni"

Ieri mattina, intanto, la Cassazione, alla quale si è rivolto il difensore, l’avvocato Giovanni Castronovo, ha rigettato il ricorso per la scarcerazione confermando definitivamente l’arresto di due affiliati. Si tratta Giuseppe Vella, 37 anni, di Favara, presunto appartenente alla famiglia mafiosa della sua città e Antonino Vizzì, 63 anni, ritenuto il reggente della famiglia mafiosa di Raffadali. Il loro arresto, come tanti altri, era stato annullato “per carenza di motivazione”. In sostanza il riesame aveva ritenuto che vi fosse un vizio di forma e che il gip si fosse troppo “appiattito” sulla richiesta del pm senza motivare il quadro indiziario. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Danneggia la rotonda del Quadrivio e fugge via: "beccato" dalle telecamere

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento