menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Leo Sutera all'uscita della Questura dopo il fermo

Leo Sutera all'uscita della Questura dopo il fermo

L'arresto del boss Leo Sutera, l'inchiesta approda al tribunale di Palermo

Il gip del capoluogo dell'isola dovrà decidere se rinnovare l'ordinanza cautelare, subito dopo toccherà al riesame

L'inchiesta su Leo Sutera, il sessantottenne boss di Sambuca di Sicilia fermato il 29 ottobre dopo due condanne per mafia con l'accusa di avere nuovamente preso le redini di Cosa Nostra in provincia di Agrigento, approda al tribunale di Palermo. Il gip di Sciacca, Rosario Di Gioia, ha convalidato il fermo, disponendo la custodia in carcere, ritenendo, come chiesto dai pm della Dda Alessia Sinatra, Claudio Camilleri e Geri Ferrara, che vi fosse il pericolo di fuga all'estero, forse in Ungheria, dove l'anziano boss intercettato oltre un anno e mezzo fa disse di volere andare.

"Era tornato a gestire le famiglie mafiose", fermato Sutera

Sutera, tornato libero nell'agosto del 2015, secondo gli inquirenti si era messo di nuovo al "lavoro" aggiustando appalti e imponendo assunzioni di personale nel territorio di Santa Margherita e Sambuca di Sicilia tornando ad essere il capo del mandamento.

"Appalti aggiustati? Macchè, solo favori ad amici"

Il suo difensore, l'avvocato Carlo Ferracane, non ha ancora impugnato l'ordinanza al tribunale del riesame e attende che, prima, si pronunci il gip di Palermo che deve rinnovare il provvedimento visto che il gip di Sciacca si è dichiarato incompetente.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Gioca 10 euro e ne vince 2milioni: caccia al fortunato di Cattolica Eraclea

  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento