rotate-mobile
Mafia Sambuca di Sicilia

"Erano i fiancheggiatori del boss Leo Sutera", inflitte tre condanne

La sentenza del gup di Palermo: otto anni di reclusione per Giuseppe Genova, di 51 anni, di Burgio, e 6 anni per Andrea e Salvatore La Puma, di 70 e 41 anni, padre e figlio, di Sambuca, coinvolti nell'operazione antimafia «Eden 5 Triokola»

Otto anni di reclusione per Giuseppe Genova, di 51 anni, di Burgio, e 6 anni per Andrea e Salvatore La Puma, di 70 e 41 anni, padre e figlio, di Sambuca, coinvolti nell’operazione antimafia «Eden 5 Triokola», eseguita, lo scorso anno, dai carabinieri del Ros e coordinata dalla Dda di Palermo.

La sentenza è stata emessa dal giudice Filippo Serio al termine del processo che è stato celebrato, con il rito abbreviato, al Tribunale di Palermo. I pubblici ministeri della Dda di Palermo, Claudia Bevilacqua e Claudio Camilleri, avevano chiesto la condanna a 15 anni per Genova, che si trova in carcere, e ad 8 anni di reclusione per Andrea e Salvatore La Puma per i quali, invece, lo scorso anno, la misura cautelare era stata annullata dal Tribunale del Riesame di Palermo e che sono liberi.

Il giudice non ha accolto la richiesta del pm, in merito all’aggravante del sesto comma del 416 bis, secondo cui le attività economiche degli imputati sarebbero state finanziate con il profitto dell’associazione. Questo avrebbe aumentato la pena di almeno un terzo. I legali degli imputati, gli avvocati Giovanni Vaccaro e Nicasio Genova per Giuseppe Genova e Michele Giovinco e Carlo Ferracane per i La Puma, avevano chiesto l’assoluzione. Per l’accusa i La Puma sarebbero stati favoreggiatori di Leo Sutera, curando anche i collegamenti tra quest’ultimo ed appartenenti a cosa nostra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Erano i fiancheggiatori del boss Leo Sutera", inflitte tre condanne

AgrigentoNotizie è in caricamento