Ok alla patente anche per gli ex sorvegliati speciali, via libera dai giudici amministrativi

Ribaltata la sentenza del Tar che, per rilasciare il documento di guida, richiedeva la riabilitazione

FOTO ARCHIVIO

Ok alla patente per i sorvegliati speciali anche senza la "riabilitazione", purchè siano trascorsi tre anni dalla cessazione della misura di prevenzione. Il Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione siciliana, organo d'appello della Giustizia amministrativa, accogliendo i motivi articolati nel ricorso in appello proposto dagli avvocati Luigi Fazio Gelata e Salvatore Manganello, in riforma della sentenza del Tar di Palermo, ha fissato il principio secondo cui, "decorsi tre anni dalla cessazione della misura di prevenzione non è necessario ottenere alcun provvedimento di riabilitazione da parte del giudice penale".

Sul punto - pronunciandosi in merito al ricorso di un campobellese -  il Cga, che aveva sospeso il giudizio in attesa che la Corte Costituzionale si pronunciasse su una questione di legittimità costituzionale pregiudiziale alla causa, ha sancito che "se la Corte costituzionale avesse riconosciuto ampia discrezionalità al prefetto nel decidere se disporre o meno la revoca della patente di guida in caso di primigenia applicazione della misura di prevenzione, sarebbe diventato assolutamente irrilevante averne o meno ottenuto la riabilitazione al momento di presentare l’istanza per il rinnovo allo scadere del triennio.

Dichiarato parzialmente illegittimo l'articolo del codice della strada che regolava la materia, quindi, i giudici hanno chiarito che "in conclusione, la riabilitazione dalla misura di prevenzione non può essere considerata conditio sine qua non per l’ottenimento del nuovo titolo di abilitazione alla guida".

L'uomo, quindi, potrà ottenere il nulla osta per sostenere un nuovo esame di guida senza dover attendere alcun provvedimento riabilitativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento