rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Inchiesta di Dda e polizia / Santa Margherita di Belice

"Associazione mafiosa ed estorsioni", scatta la retata: quattro arresti a Santa Margherita di Belice

Una quinta misura cautelare è stata notificata, dagli agenti della squadra mobile, a un indagato che si trova già in carcere. TUTTI I NOMI

Associazione mafiosa ed estorsioni. Scatta la retata a Santa Margherita di Belìce dove, durante la notte, i poliziotti della squadra mobile della questura di Agrigento hanno arrestato, in esecuzione di altrettante ordinanze di custodia cautelare in carcere, quattro persone. A siglare l'ordinanza è stato, su richiesta della Dda di Palermo, il gip del capoluogo regionale. 

L'operazione dei poliziotti, in una realtà di poco meno di 6mila abitanti, non è passata inosservata. In tanti, tantissimi, in queste ore, stanno cercando di capire chi, e perché, è stato arrestato.

Duro colpo alla mafia pastorale, il questore: "Il nostro impegno continua a 360 gradi"

Blitz antimafia: da Santa Margherita di Belice fino alla questura, le immagini

DOSSIER. Messina Denaro ai festini con medici, politici ed escort? Cosa si è scoperto dopo le indagini del Ros

Le misure complessivamente sono 5. Una - a carico del settantaduenne Pietro Campo - è stata notificata direttamente in carcere. Pietro Campo, boss della famiglia di Santa Margherita di Belice, è già in carcere con una condanna definitiva a 14 anni. Campo era uno dei pochissimi nella provincia di Agrigento ad avere il compito di interpretare i pizzini di Matteo Messina Denaro. Inoltre, a confermare il forte legame tra il numero uno di Cosa Nostra e Campo, ci sarebbe anche un video: è quello registrato dalle telecamere nascoste il 7 dicembre del 2009 in cui si vede un fuoristrada con a bordo due persone - una delle quali secondo gli investigatori è proprio Messina Denaro - transitare in una zona di campagna. 

L'arresto del boss Matteo Messina Denaro, nel 2009 venne immortalato a Santa Margherita di Belìce

Matteo Messina Denaro ha sempre deciso sull'Agrigentino: era lui a prendere le decisioni strategiche

Dall'incontro nell'ovile con Campo fino al litigio fra pm per l'arresto anticipato di Sutera: quel filo che lega l'ex superlatitante con l'Agrigentino

pietro campo-3-2

Mafia dei pascoli, quattro arresti a Santa Margherita di Belice

Le altre 4 sono state invece eseguite durante la notte appunto. In carcere stanno andando: Giovanni Campo di 33 anni, Piero Guzzardo di 45 anni (che alle ore 8,50 è stato portato in questura ad Agrigento) e Pasquale Ciaccio di 58 anni. Ai domiciliari invece è stato posto Domenico Bavetta di 42 anni.  

pasquale ciaccio

Pascola le pecore ed esce fuori dal paese, arrestato sorvegliato speciale

L'inchiesta, con complessivi 6 indagati, ha portato alla luce un giro di estorsioni e legami mafiosi mai spezzati, è stata coordinata appunto dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo e sviluppata sul campo dallo Sco, dalla Sisco di Palermo e dalle squadre mobili di Agrigento e Palermo. 


AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Associazione mafiosa ed estorsioni", scatta la retata: quattro arresti a Santa Margherita di Belice

AgrigentoNotizie è in caricamento