rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Mafia Cattolica Eraclea

Mafia, annullate confisca dei beni e sorveglianza a figlio del boss di Cattolica

Giuseppe Mormina, 79 anni di Cattolica, era stato condannato nel maxi processo "Akragas": la Corte di appello ribalta il verdetto

Provvedimento ribaltato: i giudici della quinta sezione della Corte d’Appello di Palermo hanno disposto la revoca della misura di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per tre anni e la restituzione di tutti beni per un valore stimato di 752.377 euro nei confronti di Giuseppe Mormina, 80 anni, di Cattolica, figlio del boss Francesco Mormina, storico capomafia cattolicese.

La Corte ha accolto interamente il ricorso degli avvocati Teo Caldarone e Ignazio Martorana. Il tribunale di Agrigento gli aveva applicato la misura di prevenzione ritenendolo socialmente pericoloso. Pericolosità che scaturiva soprattutto dalla condanna definitiva a quattro anni e sei mesi rimediata nel processo Akragas con l'accusa di essere un affiliato della famiglia mafiosa di Cattolica Eraclea.

Per i giudici di secondo grado, che hanno cancellato la sorveglianza speciale, non è dimostrabile l’attuale pericolosità sociale che, invece, "risale alla fine degli anni Ottanta". 

Restituiti anche tutti i beni che erano stati prima sequestrati dalla Guardia di Finanza nel 2018 e, in seguto, confiscati dal tribunale di Agrigento un anno e mezzo più tardi. Si tratta di 7 immobili residenziali, un complesso aziendale operante nel settore agricolo, ventidue terreni di estensione complessiva pari a 373.410 metri quadrati situati nel Comune di Cattolica Eraclea, nonchè conti correnti riconducibili anche ai familiari.

Per i giudici della Corte d’Appello “il nucleo familiare del Mormina aveva disponibilità lecite derivate dall’attività agricola svolta tali da giustificare gli acquisti operati nell’arco temporale considerato”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, annullate confisca dei beni e sorveglianza a figlio del boss di Cattolica

AgrigentoNotizie è in caricamento