Omicidio Livatino, dopo 20 anni di carcere permesso premio a uno dei mandanti

Il sessantaquattrenne Giuseppe Montanti, proprio nei giorni in cui ricorre il trentesimo anniversario del delitto, ha ottenuto di incontrare i familiari per nove ore

Rosario Livatino

Uno dei mandanti dell'omicidio di Rosario Livatino, Giuseppe Montanti di 64 anni ha usufruito di un permesso premio della durata di nove ore. Triste scherzo del destino ha voluto che il detenuto ne usufruisse proprio nella settimana delle commemorazioni per l'omicidio del giudice Livatino, avvenuto il 21 settembre del 1990.

Il permesso premio, deciso dalla magistratura di Sorveglianza di Padova, è il primo dall'ergastolo (comminato nel 1999 dalla Corte d'assise di Caltanissetta) e dalla successiva latitanza. Montanti è stato per vent'anni in regime di carcere duro e ha ottenuto il permesso anche grazie alla sentenza della Consulta di qualche mese fa sui reati ostativi ed i permessi. Montanti, ieri, per 9 ore, in una località segreta, ha incontrato il figlio maggiorenne. A formalizzare l'istanza sono stati gli avvocati di fiducia Annalisa Lentini e Angela Porcello. 

Il 64enne ha usufruito del permesso nei giorni scorsi e, durante le nove ore "premiali", ha ricevuto telefonate e incontrato familiari e amici, per poi far rientro in carcere. L'uomo venne arrestato dopo la condanna del 1999 e a seguito di un periodo di latitanza ad Acapulco, in Messico.

Giuseppe Montanti, condannato all'ergastolo come mandante dell'omicidio del giudice Rosario Livatino, avrebbe potuto usufruire di un permesso premio gia' nel giugno del 2019, ma il 2 settembre successivo "il tribunale di Sorveglianza di Venezia ha accolto il reclamo presentato dal pm contro il decreto di permesso premio del magistrato di Sorveglianza di Padova del 04.06.2019, con conseguente rigetto dell'istanza di permesso premio presentata da Montanti Giuseppe". E' quanto apprende l'AGI dalla relazione allegata al provvedimento di concessione del permesso premio (gia' usufruito) da parte della magistratura di Sorveglianza di Padova. Permesso premio che a Montanti era gia' stato negato nel 2018 quando "il Tribunale di Sorveglianza di Venezia ha rigettato il reclamo avverso il provvedimento del Magistrato di Sorveglianza di Padova di rigetto dell'istanza di permesso premio". 

Montanti, da febbraio 2019, partecipa a incontri con gli studenti in istituto, nell'ambito del progetto "Scuola-carcere". E' quanto apprende l'AGI dalla relazione allegata al provvedimento di concessione del permesso premio (gia' usufruito) da parte della magistratura di Sorveglianza di Padova.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Alla luce della nuova sentenza della Corte costituzionale - ha detto l'avvocato Annalisa Lentini -, auspichiamo, essendoci stata una relazione positiva per il comportamento di Montanti, che presentando ulteriori istanze possano arrivare altri permessi. Cosa impensabile fino a qualche tempo fa, essendo un reato ostativo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento