rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Mafia Campobello di Licata

Mafia, chiesta confisca dell'abitazione dell'ex moglie di Falsone

Secondo il pm della Dda avrebbe fatto da prestanome al fratello dell'ex numero due di Cosa Nostra

Il difensore, l’avvocato Angela Porcello, produce la documentazione che attesta che il matrimonio, durato appena dieci mesi, è terminato il 30 maggio del 2008, tre anni prima dell’acquisto dell’immobile al centro del sequestro. Il pm Andrea Fusco della Dda di Palermo insiste e chiede la confisca. I giudici della prima sezione penale, presieduta da Alfonso Malato, scioglieranno la riserva nei prossimi giorni.

Il procedimento di prevenzione è quello nei confronti di Calogero Falsone (fratello del boss Giuseppe) attualmente in carcere per scontare una condanna a 14 anni e 6 mesi di carcere per il tentato omicidio di un romeno al quale avrebbe scaricato un caricatore addosso al culmine di una serie di contrasti legati all’uso di un terreno per il pascolo. Il tribunale ha disposto il sequestro di un immobile in provincia di Livorno, acquistato formalmente dall’ex moglie Ganat Tewelde Barhe, 38 anni, ex moglie di Falsone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, chiesta confisca dell'abitazione dell'ex moglie di Falsone

AgrigentoNotizie è in caricamento