rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Mafia Cammarata

Mafia, la maxi inchiesta "Montagna": dissequestrata società

Il tribunale del riesame, dopo l'annullamento della Cassazione, toglie i sigilli all'imprese Mg Giochi

Il tribunale del riesame di Palermo, dopo l'annullamento con rinvio disposto dalla sesta sezione della Cassazione, ha ordinato il dissequestro della società "Mg Giochi" di Nazarena Traina, disposto nell’ambito dell’operazione antimafia "Montagna" perchè ritenuta intestata fittiziamente.

La maxi inchiesta "Montagna", chiesti 59 rinvii a giudizio

I giudici, ai quali si sono rivolti gli avvocati Giovanni Castronovo e Riccardo Pinella, sulla base dei rilievi della Suprema Corte ne hanno ordinato la restituzione alla proprietaria. In particolare Nazarena Traina, 48 anni, secondo gli inquirenti si sarebbe fatta intestare la società, che gestiva il noleggio di slot machine, per eludere il possibile sequestro visto che il marito e il nipote, che di fatto l'avrebbero gestita, sarebbero stati affiliati alla famiglia mafiosa di Cammarata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, la maxi inchiesta "Montagna": dissequestrata società

AgrigentoNotizie è in caricamento