Comune sciolto per mafia, sindaco e vicesindaco di Camastra potranno candidarsi

La Corte di appello rigetta la richiesta del ministero dell'Interno e conferma il decreto di primo grado

L'ex sindaco Angelo Cascià

L'ex sindaco di Camastra, Angelo Cascià, e l'ex vice sindaco Vincenzo Urso potranno ricandidarsi nonostante il Comune da loro amministrato sia stato sciolto per infiltrazioni mafiose dal consiglio dei ministri in seguito agli sviluppi dell'inchiesta "Vultur".

Lo ha stabilito la Corte di appello di Palermo, respingendo il ricorso proposto dal ministero dell'Interno e confermando il decreto, emesso in primo grado dal tribunale di Agrigento nell'aprile dell'anno scorso. Il consiglio dei ministri, nella seduta del 10 aprile del 2018, al termine di un'ampia istruttoria, ha deliberato lo scioglimento del Comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ministero dell'Interno, allora, propose, con un separato provvedimento dinanzi al tribunale civile di Agrigento, la sanzione della incandidabilità nei confronti di Cascià e Urso che, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino, Massimiliano Valenza e Mario La Loggia, si sono costituiti in giudizio, contestando la richiesta. I giudici del tribunale di Agrigento prima e quelli della Corte di appello ora hanno, invece, respinto la richiesta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

  • Vigile del fuoco e operaio dell'aeroporto positivi al Coronavirus: nuovo caso anche a Cattolica

  • Coronavirus, in Sicilia ci sono altri 77 casi: 8 sono nell'Agrigentino, nessun nuovo guarito

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento