rotate-mobile
Sentenza "Vultur" / Camastra

Mafia, tentata estorsione e rapina: 71enne arrestato e portato in carcere

Calogero Piombo deve scontare la pena residua di 7 anni e 4 mesi di reclusione

Deve scontare la pena residua – essendo stato riconosciuto colpevole dei reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, tentativo continuato di estorsione in concorso e rapina aggravata dal metodo mafioso – di 7 anni e 4 mesi di reclusione. E’ in esecuzione dell’ordine di carcerazione, emesso venerdì, dopo la sentenza, che i carabinieri di Camastra hanno arrestato Calogero Piombo, 71 anni. L’uomo risultava essere sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Arrivata la condanna in via definitiva, dalla Corte di Cassazione, per i reati commessi a Camastra dal 2012 al 2016, il settantenne è stato appunto bloccato dai militari dell’Arma e, dopo le formalità di rito, è stato portato alla casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo” di Agrigento.

La condanna definitiva, per i quattro imputati del processo scaturito dall'inchiesta "Vultur" che ipotizzava la riorganizzazione delle famiglie mafiose di Canicattì e Camastra attraverso due boss esperti che erano tornati operativi dopo le precedenti condanne, è arrivata appunto venerdì. Il verdetto è stato emesso dalla Cassazione che ha rigettato i ricorsi della difesa. 

L’unico ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Agrigento, perché appunto il settantenne era agli arresti domiciliari, è stato quello a carico di Calogero Piombo. E i carabinieri della stazione di Camastra, coordinati dalla compagnia di Licata, lo hanno immediatamente eseguito. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, tentata estorsione e rapina: 71enne arrestato e portato in carcere

AgrigentoNotizie è in caricamento