rotate-mobile
L'inchiesta sul superlatitante

L'arresto di Matteo Messina Denaro, indagato il medico che aveva in cura Andrea Bonafede

Alfonso Tumbarello, 70 anni, andato in pensione qualche mese fa, avrebbe prescritto le ricette mediche a nome dell'assistito

Alfonso Tumbarello, 70 anni, il medico che aveva in cura Andrea Bonafede, alias Matteo Messina Denaro, è indagato nell'ambito dell'arresto del super latitante. Tumbarello è di Campobello di Mazara ed è stato per decenni medico di base in paese, sino a dicembre scorso, quando è andato in pensione. Tumbarello sino a qualche mese fa è stato medico del vero Andrea Bonafede, 59 anni, residente a Campobello di Mazara e avrebbe prescritto le ricette mediche a nome dell'asistito. Ieri i carabinieri hanno perquisito le abitazioni di Campobello, di Tre Fontane e l'ex studio del medico che è stato anche interrogato. 

L'arresto dell'ultimo dei Corleonesi: Matteo Messina Denaro dopo 30 anni di latitanza richiuso al carcere dell'Aquila

Arrestato in una clinica privata di Palermo, finisce dopo 30 anni la latitanza del boss Matteo Messina Denaro

L'arresto di Messina Denaro: operato per un tumore a La Maddalena faceva cicli di chemioterapia

Il medico Alfonso Tumbarello, 70 anni, indagato nell'ambito dell'arresto di Matteo Messina Denaro per aver fatto ad Andrea Bonafede, l'alias del boss, prescrizioni e l'accesso alle visite oncologiche, si era candidato nelle elezioni amministrative del 2011 a sindaco di Campobello Di Mazara. Tumbarello era appoggiato dalla lista del Popolo delle Libertà e ottenne il 7,55% dei voti superando la stessa lista che prese il 3,92%. Precedentemente, nel 2006, il medico si candidò alle elezioni regionali senza essere eletto. Nel 2003, Tumbarello venne eletto nella lista Udc al consiglio provinciale di Trapani. Molte persone lo ricordano come un bravo pneumologo.

Matteo Messina Denaro ha sempre deciso sull'Agrigentino: era lui a prendere le decisioni strategiche

Mafia, l'ex primula rossa Matteo Messina Denaro trasferito in località segreta: ecco le immagini

L'arresto di Messina Denaro: "Era in buona salute e indossava un orologio di almeno 30 mila euro"

"Ci sono indagini a diversi livelli". Lo afferma, a 'SkyTg24', il procuratore di Palermo Maurizio de Lucia, all'indomani dell'arresto di Matteo Messina Denaro, rispondendo a una domanda sull'iscrizione di un medico nel registro degli indagati. "Il primo è identificare la rete che lo ha protetto, consentendogli di curarsi con le false identità e in questo senso è inevitabile procedere indagando chi ha creato la prima documentazione sanitaria cioè il medico, poi gli accertamenti sono in corso e vedremo il livello di responsabilità", continua aggiungendo che indagini sono inoltre rivolte a "tutta le rete che lo ha protetto dal punto di vista della logistica, è stato arrestato insieme a lui l'autista che lo ha accompagnato e sono in corso ulteriori accertamenti". "Poi c'è una seconda fase che stiamo sviluppando sulla documentazione che abbiamo acquisito e che ci porta estendere questa rete e a capire meglio quali sono i contatti perché, essendo un soggetto di un tenore di vita significativo, le sue entrate da qualche parte devono venire e ci resta difficile pensare che siano di natura lecita - conclude de Lucia - Stiamo cercando di ricostruire la rete dei suoi affari immediati nel breve periodo ma nel lungo periodo l'obiettivo è ricostruire tutto il suo percorso di latitanza".

(Aggiornato alle ore 14,30)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'arresto di Matteo Messina Denaro, indagato il medico che aveva in cura Andrea Bonafede

AgrigentoNotizie è in caricamento