rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca

E' morto il boss Lillo Lombardozzi, la Questura ha vietato i funerali

Fu il padrino di battesimo dell'ormai ex numero uno di Cosa Nostra Agrigentina Giuseppe Falsone di Campobello di Licata

E' morto a 73 anni Cesare Calogero Lombardozzi, conosciuto come "Lillo", condannato più volte per associazione mafiosa. Lombardozzi, padrino di battesimo dell'ormai ex numero uno di Cosa Nostra Agrigentina Giuseppe Falsone di Campobello di Licata, era stato condannato nell'ambito dei processi denominati "Santa Barbara", "Akragas" e "Camaleonte".

Di Lombardozzi hanno parlato diversi i collaboratori di giustizia, a partire da Pasquale Salemi.

Lombardozzi avrebbe gestito anche il passaggio di consegne fra Maurizio Di Gati e Giuseppe Falsone. Secondo le inchieste e le testimonianze dei pentiti, avrebbe avuto contatti con uomini d'onore di Palermo.

Il questore di Agrigento, Mario Finocchiaro, ha firmato un provvedimento di divieto dei funerali - previsti per stamani, alla chiesa di San Leone, - "per motivi di ordine e sicurezza pubblica". Non è la prima volta, però, che la Questura di Agrigento firma provvedimenti analoghi.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto il boss Lillo Lombardozzi, la Questura ha vietato i funerali

AgrigentoNotizie è in caricamento