menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrigento, La Scala (M5s) scrive a Firetto per i cantieri in via Bac bac

Su quanto sta accadendo in questi giorni in via Bac Bac e in piazza Lena, il consigliere comunale di Agrigento, Marcello La Scala, del Movimento cinque stelle ha inviato una lettera aperta al sindaco di Agrigento e al dirigente dell'Ufficio Tecnico. La lettera è accompagnata dalle firme di quaranta titolari di attività commerciali che si trovano nella via Bac Bac

Su quanto sta accadendo in questi giorni in via Bac Bac e in piazza Lena, il consigliere comunale di Agrigento, Marcello La Scala, del Movimento cinque stelle ha inviato la seguente lettera aperta al sindaco di Agrigento e al dirigente dell’Ufficio Tecnico.

«Non è più tollerabile che il cantiere aperto in piazzale Lena abbia poche unità lavorative attualmente impegnate, come mi segnalano i residenti. Le attività commerciali e B&B che si trovano lungo la strada sono in ginocchio e ciò proprio in un momento in cui gli incassi di questo periodo estivo avrebbero dovuto compensare i momenti di "magra" invernali. L’amministrazione comunale cosa fa ? Da il via ai lavori chiudendo una delle strade principali del centro storico, mettendo in crisi residenti e attività commerciali. L’amministrazione deve assolutamente  tutelare i cittadini, quei cittadini che pagano le tasse e che di conseguenza vogliono garantiti i servizi essenziali.
Non si può rimanere un solo giorno in silenzio, invito (insieme ai cittadini) pertanto il dirigente dell’ufficio tecnico a provvedere al più presto,  affinchè si possa rimediare subito a questo  grave disagio,  dando una risposta risolutiva (ribadisco: risolutiva) ai cittadini residenti in questa zona.
Se il  ritardo nei lavori è dovuto alla mancanza dei materiali necessari per le opere da realizzare nel cantiere (come sembrerebbe), che allora, mentre si attende di superare questi problemi tecnici,  si proceda subito alla riapertura della strada,  dando un pò di sollievo alle attività commerciali. I commercianti non possono pagare per tali problemi
».

La lettera è accompagnata dalle firme di quaranta titolari di attività commerciali che si trovano nella via Bac Bac.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento