La morte di Caruso, il ricordo di Mariagrazia Brandara: "Volle realizzare un museo di arte grafica"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Con Bruno Caruso, la cultura, perde un esponente di spicco che seppe, attraverso le sue opere, rappresentare le inquietudini sociali e politiche della Sicilia.

Il mio cordoglio è forte e vivo, anche perché, l'ho conosciuto personalmente e insieme ai cittadini di Naro, gli sono particolarmente grata, per aver permesso, tramite la sua donazione, di realizzare il Museo della grafica di Naro.

Ricordo, nel corso di un pranzo, a cui fui invitata, a casa sua, parlammo della creazione di una Fondazione. 

L'istituzione sarebbe stata presieduta dal Maestro, e avrebbe coinvolto personaggi di spessore, che dovevano attivare un progetto di valorizzazione di Naro e del suo Museo. Una idea che, gli allora consiglieri comunali, non compresero e bocciarono, privando la cittadina barocca di uno strumento che ne avrebbe sostenuto lo sviluppo. 

Resta una straordinaria gratitudine a Bruno Caruso, grande esponente della cultura che, attraverso fatti concreti, dimostrò il suo amore per Naro.   

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento