Tagliati 80 alberi d'ulivo, agricoltore nel mirino

Il cinquantenne, fra inevitabile rabbia e choc, non ha potuto far altro che formalizzare una denuncia, contro ignoti, alla stazione dei carabinieri

(foto ARCHIVIO)

Alcuni sono stati tagliati, altri sono stati danneggiati. Ma pesantemente. Sono un’ottantina circa gli alberi di ulivo, alcuni dei quali ancora giovanissimi, che sono finiti nel mirino di ignoti delinquenti. E’ accaduto tutto, nella notte di venerdì 14, nelle campagne di Lucca Sicula. Bersaglio, suo malgrado, un agricoltore cinquantenne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un uomo che, fra inevitabile rabbia e choc, nella giornata di sabato – una volta fatta la scoperta – non ha potuto far altro che formalizzare una denuncia, contro ignoti, alla stazione dei carabinieri di Lucca Sicula. I militari dell’Arma hanno raccolto le dichiarazioni del cinquantenne, secondo il quale il danno provocatogli sarebbe stato di oltre 1.500 euro, e hanno avviato le indagini. L’attività investigativa non sarà semplice perché, a quanto pare, i delinquenti non si sarebbero lasciati tracce dietro le spalle. Non è detto, però, che i carabinieri non riescano a recuperare degli indizi per arrivare a sospettare di qualcuno. Fitto, anzi categorico, il riserbo investigativo in questa fase. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Coronavirus, sabato di "follia" a Porto Empedocle: "ressa" davanti al supermercato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento