L'omicidio di Lucca Sicula: l'imprenditore agricolo aveva subito delle intimidazioni

I danneggiamenti alle proprietà erano stati regolarmente denunciati alle forze dell'ordine. I carabinieri stanno passando in rassegna non solo le ultime ore di vita di Vincenzo Corvo

(foto ARCHIVIO)

Aveva subito dei danneggiamenti a delle sue proprietà e aveva, regolarmente, formalizzato denuncia a carico di ignoti. I carabinieri di Lucca Sicula e i colleghi della compagnia di Sciacca stanno passando in rassegna non soltanto le ultime ore di vita - ma anche gli ultimi anni - di Vincenzo Corvo, 52 anni, ucciso - con un colpo di fucile alla gola - nella giornata di ieri. L'omicidio è avvenuto in contrada Bellanova, nei pressi del campo sportivo.

Un colpo di fucile alla gola: ucciso un agricoltore 52enne di Lucca Sicula

Il 52enne si trovava in un suo appezzamento di terreno. Quando è scattato l'agguato era a pochi passi dalla sua autovettura e da un caseggiato. L'indagine è, e resta, coordinata dalla Procura di Sciacca, con a capo il procuratore capo Roberta Buzzolani che si avvale dei pm Roberta Griffo e Michele Marrone che - ieri, fino a tarda sera, - erano a Lucca Sicula e sul posto dell'omicidio. Nel paese, in tanti ricordano Corvo come "una brava persona". 

L'attività investigativa dei carabinieri si sta sviluppando anche attraverso l'audizione di familiari, amici e conoscenti della vittima. Ci sono quei danneggiamenti (non è stato reso noto cosa effettivamente avesse subito alle sue proprietà) che però non vengono affatto tralasciati. Chi ce l'aveva e perché con l'agricoltore incensurato? E' questo uno degli interrogativi - quello cardine - che continuano, appunto, a porsi investigatori e inquirenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La salma di Vincenzo Corvo, piccolo imprenditore agricolo e prima ancora anche commerciante, è stata già portata a Sciacca. La Procura, nelle prossime ore, disporrà l'autopsia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento