Lotta alla contraffazione e aderenza terapeutica: convegno nazionale ad Agrigento

Il convegno, che si terrà al Dioscuri Bay Palace, è stato organizzato dall'Ordine provinciale dei farmacisti e dalla locale Associazione dei Titolari di Farmacia, Atifar-Federfarma Agrigento, e fa parte di un programma di cooperazione definito dall'Agenzia Italiana del Farmaco

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"Lotta alla contraffazione ed aderenza terapeutica. Il Farmacista: una professione in continua evoluzione": questo il titolo del Convegno Nazionale che si terrà ad Agrigento il 17 e 18 maggio, alla presenza del ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

"L'appropriatezza terapeutica - afferma Maurizio Pace, Presidente dell'Ordine dei Farmacisti della Provincia di Agrigento - è uno dei temi principali affrontati dalla Federazione degli Ordini dei Farmacisti nell'ultimo triennio. Il futuro della professione del farmacista è legato alla qualità del servizio che offre e al risparmio nei confronti del Sistema sanitario nazionale. Obiettivo del convegno è far comprendere anche all'opinione pubblica che il farmacista, nel suo rapporto tra paziente, medico e gli altri operatori sanitari, riveste un ruolo importante sia per la comunità, sia per il risparmio del Sistema sanitario nazionale. Questo risponde - conclude Pace - anche alle linee dettate dalla riforma dell'estate scorsa, a cui ha contribuito un provvedimento del senatore e presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, Andrea Mandelli, che ha riconosciuto al farmacista di essere integrato nel fascicolo sanitario elettronico".

"Grazie alla Legge 69/2009, la farmacia - spiega Claudio Miceli, Presidente Atifar-Federfarma Agrigento - ha un nuovo volto: non si occupa solo di dispensare i farmaci, ma attua servizi, a partire dalla presa in carico dell'assistito per il controllo, in collaborazione con il medico, dell'appropriatezza prescrittiva. In Sicilia, a marzo, è iniziata la 'distribuzione per conto' (che riguarda i farmaci inclusi nel PHT) ed è in corso la definizione di un accordo con l'Assessorato alla Salute per la distribuzione dei presidi per i diabetici".

"L'organizzazione di questo convegno nazionale, insieme all'Ordine e ad Atifar-Federfarma Agrigento - commenta Silvia Nocera, presidente Associazione Giovani Farmacisti Agrigento - è un grande riconoscimento per un'associazione che esiste solo da quattro anni ed è un'opportunità per tutti i giovani farmacisti del territorio. I temi dell'appropriatezza e della lotta alla contraffazione dei farmaci, per la quale in Italia siamo all'avanguardia, sono di grandissima attualità".

"Ci auguriamo - conclude Claudio Miceli - che al Convegno partecipino non solo farmacisti ed esperti, ma anche i cittadini, affinché si rendano conto dei pericoli che comporta assumere farmaci contraffatti e della necessità di rivolgersi sempre a personale qualificato e autorizzato a dispensare farmaci".

Il convegno, che si terrà al Dioscuri Bay Palace, è stato organizzato dall'Ordine provinciale dei farmacisti e dalla locale Associazione dei Titolari di Farmacia, Atifar-Federfarma Agrigento, e fa parte di un programma di cooperazione definito dall'Agenzia Italiana del Farmaco. Tra gli ospiti, il presidente Fofi (Federazione Ordini Farmacisti Italiani) Andrea Mandelli, la presidente Federfarma Anna Rosa Racca, e altri rappresentanti istituzionali ed esperti nazionali.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento