menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Gettonopoli", lo scontro tra ex consiglieri e Lillo Firetto arriva in tribunale

Nero su bianco, è stata presentata una querela per una presunta diffamazione posta in essere dal sindaco Lillo Firetto durante la puntata de "L'Arena" andata in onda su Raiuno lo scorso 10 gennaio

Nero su bianco, è stata presentata una querela per una presunta diffamazione posta in essere dal sindaco Lillo Firetto durante la puntata de "L'Arena" andata in onda su Raiuno lo scorso 10 gennaio in cui lo stesso faceva un "distinguo" tra la "moltiplicazione" dei gettoni di presenza delle Commissioni consiliari che ha dato vita, e il rimpinguamento delle indennità di carica della Giunta.

Gli ex consiglieri Giuseppe Di Rosa, Geraldo Alongi, Alfonso Vassallo e Michele Mallia hanno «denunciato per il reato di diffamazione l’attuale sindaco di Agrigento».

«Non confondiamo il gettone legato a Commissioni, per cui utilizzo la furbizia per aumentarmi lo stipendio, con una indennità prevista per legge - disse nel corso della trasmissione Firetto -. Un conto è intrallazzare moltiplicando le commissioni per aumentarsi lo stipendio - questo il "passaggio incriminato" - un altro un’indennità che viene prevista per legge».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento