rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
L'intervento / Campo sportivo / Via Dante Alighieri

Litiga con un coetaneo e viene trovato in possesso di una catena di ferro: denunciato

Il trentottenne dovrà adesso rispondere, infatti, dell’ipotesi di reato di porto di armi o oggetti atti ad offendere

Intervengono per una lite, in via Dante, fra connazionali e un trentottenne viene trovato in possesso di una catena a maglie di ferro lunga 120 centimetri. Un uomo che, inevitabilmente, è stato denunciato, alla Procura della Repubblica, dai carabinieri. Dovrà adesso rispondere, infatti, dell’ipotesi di reato di porto di armi o oggetti atti ad offendere.

I carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Agrigento sono intervenuti, durante la notte in via Dante, perché era stata segnalata una furibonda lite fra extracomunitari. Ed effettivamente ad alzare la voce, e forse non soltanto quella, erano due senegalesi coetanei. I due, stando a quanto è emerso, stavano discutendo – una vera e propria lite – per motivi economici, per una questione di soldi che uno doveva all’altro. I militari dell’Arma del Nor hanno subito riportato la calma fra i due e, naturalmente, li hanno sottoposti a controlli. Ed è proprio durante queste verifiche che i carabinieri hanno trovato, sull’autovettura del trentottenne originario del Senegal, una catena di ferro lunga ben 120 centimetri. La catena, della quale l’uomo non avrebbe saputo spiegare o giustificare il possesso, è stata subito posta sotto sequestro e, a suo carico, è stata formalizzata una denuncia alla Procura della Repubblica. Appare scontato che, dopo l’alterco decisamente violento registratosi, i carabinieri continueranno, laddove possibile, a tenere sotto controllo i due senegalesi. E questo per evitare che possano ricrearsi situazioni di dissidio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con un coetaneo e viene trovato in possesso di una catena di ferro: denunciato

AgrigentoNotizie è in caricamento