Litiga con il marito e lo denuncia, la polizia lo allontana: è irregolare

La donna, dopo l'intervento degli agenti della sezione Volanti, ha spontaneamente abbandonato il tetto coniugale

(foto ARCHIVIO)

Ha denunciato il marito e, volontariamente, ha lasciato la casa coniugale. L’uomo – un trentenne di origini marocchine – è risultato essere non in regola con il permesso di soggiorno e, a suo carico, nella tarda mattinata di ieri, è stato firmato un provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale. Avrà, di fatto, cinque giorni per lasciare la penisola, pena una denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica.

E’ dovuta intervenire la polizia di Stato, gli agenti della sezione Volanti nello specifico, per riportare la calma – in centro storico – fra due coniugi che stavano litigando in maniera concitata. A chiamare la centrale operativa, sentendo le urla e temendo il peggio, sono stati alcuni vicini di casa. E’ nella notte fra venerdì e ieri che gli agenti sono, dunque, dovuti intervenire nel cuore di “Girgenti” dove hanno trovato una agrigentina e il marito: un marocchino di 30 anni su tutte le furie. I poliziotti, indossando i panni da paciere, hanno subito riportato la calma. Hanno cercato, poi, di chiarire i motivi di quella sfuriata. A quanto pare, il rapporto coniugale sarebbe risultato essere in crisi da tempo. E’ per questo motivo che, a quanto pare, con frequenza, fra l’agrigentina e il marocchino vi sarebbero stati continui alterchi e sfuriate. Fino alla notte fra venerdì e ieri, appunto. Fino a quando la donna ha deciso – dopo l’intervento dei poliziotti della sezione Volanti – di formalizzare una denuncia a carico del consorte e di abbandonare la casa coniugale.

Inevitabilmente è stata controllata, da parte dei poliziotti, anche la posizione del marocchino trentenne che non è risultata, di fatto, essere regolare. Si è arrivati dunque al provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Il Coronavirus fa paura: Licata +26 contagiati, altri 30 positivi a Ravanusa, 10 a Favara, 9 a Montevago e 7 a Sambuca

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento